Uccidere con un colpo una mosca rompipalle e farsi un tifo da stadio da sola. La vita a volte regala soddisfazioni inimmaginabili.

buonanotte

Ieri ero al sommerparty della scuola di tedesco. Mi sono divertita tantissimo e ho ballato finché non sembrava che fossi appena uscita dalla doccia, ma c’è stato un momento in cui sarei voluta scivolare via senza essere notata. Quando, rispondendo sono 4 anni sola alla domanda hai il ragazzo, gli occhi della mia amica cinese si sono riempiti di una tristezza carica di domande e incomprensione per la placida risposta. Ho fatto persino le spallucce, nonostante il carico di solitudine che qua in Germania pare pesi il doppio. E poi mi sono guardata intorno, quasi a rallentatore, e tutti ballavano a coppie, e io ho preso la mia lunga gonna verde, l’ho tirata su da un lato, e coi fiori tra i capelli ho iniziato a saltellare vorticosamente al centro della pista, a occhi chiusi. 

Il cuore così ha riiniziato a battere. 

cose a volte è meglio non pensarci

Anonymous asked:

Mi dispiace per quello che è successo al tuo cane..

THE TASTE OF THE SOUL Answer:

Grazie anon… dispiace anche a me, ma almeno ha smesso di soffrire… 

Anonymous

Il piccolo Shaytan non ce l’ha fatta. Questo cagnolino che mi ha rubato il cuore in due mesi è stato addormentato mezz’ora fa, in casa, tra le mie braccia. Mentre la mia famiglia tedesca è in vacanza. Non ho nessuno con cui parlare, mia mamma è al coro, mio fratello non risponde, e io non riesco a smettere di piangere. Giornata iniziata di merda e finita ancora peggio. 

boh-forse-mah:

alex76al:

marthajefferson:

Julianne Moore as “Famous Works of Art” by Peter Linderbergh - for Harper’s Bazaar

Seated Woman With Bent Knee by Egon Schiele, La Grande Odalisque by Ingres, Saint Praxidis by Vermeer, The Cripple by John Currin, Les danseuses by Edgar Degas, Madame X by John Singer, Girl with a Pearl Earring by Vermeer, Woman With a Fan by Modigliani, Man Crazy Nurse #3 by Richard Prince, Adele Bloch Bauer I by Gustav Klimt.

bella donna!

.

"Essere se stesse significa essere esiliate da molti altri, e compiacere le richieste altrui fa sì che ci si senta esiliate da se stesse. E’ una tensione tormentosa e difficile da sopportare, ma la scelta è chiara"
- Clarissa Pinkola Estés - Donne che corrono coi lupi (via mariofiorerosso)

(via settordiciottembreduemilamai)